PD, PDL, Monti e la Matematica

PD-PDL-UDC- Il Ministro Grilli, Monti e la Matematica
Vittorio Boschelli
15-10-2012

Monti e i Partiti di Governo

Alcuni giorni fa in un precedente articolo avevo previsto come sarebbe finita la sceneggiata della Stangata Corretiva da 11,5 Miliardi di Euri, altro che mini, e per nulla equa, e per nulla favorevole al Popolo come vi fanno credere. Vi avevo avvisato che i Partiti avrebbero fatto un pò di sceneggiata sulla Retroattività del prelievo già nel 2012, sapendo già che in materia Fiscale le leggi non possono essere Retroattive e quindi l’avrebbero fatta passare come una loro vittoria contro la scure del curatore fallimentare Monti e il suo Ministro Grilli. Tutto come previsto, notizia di poco fa “Il Govero fa marcia indietro sulla retroattività della manovra di bilancio” Vi avevo detto che mi facevano pena, oggi vado più pesante e dico che mi fanno schifo! Ingannare il Popolo in maniera così evidente è veramente un offesa inaccettabile da quattro cialtroni della politica e teconocrati, inaccettabile è anche la falsità dei conti che loro presentano come inizio di svolta per una redistribuzione per il taglio di un punto di Irpef che secondo loro favorirebbe i ceti sociali più deboli. Come al solito è una MENZOGNA facilmente dimostrabile con una semplice operazione di aritmetica, che mio nonno ha già fatto al volo.

Ecco cosa dichiara Grilli: “PUNTI CRITICI, MA SCELTE DI EQUITÀ”
Questa iniezione di fiducia, secondo Grilli, non va dispersa nello scontro del giorno per giorno. “Mi rendo conto che certi toni vengono esasperati dalla campagna elettorale “. Ma nella Legge di stabilità ci sono alcuni aspetti oggettivamente discutibili. Per molti scaglioni di reddito, l’effetto della riduzione delle detrazioni e delle deduzioni annulla completamente l’abbattimento delle aliquote Irpef. Non solo: la tassazione supplementare su alcune voci, come le indennità di accompagnamento per gli invalidi, rende molto meno equilibrata una manovra che invece avrebbe dovuto avere una forte cifra “sociale”.

Il ministro non nasconde il problema, ma vuole chiarire: “Guardi, a regime, con la nostra manovra sull’Irpef, rimettiamo 6 miliardi di euro nelle tasche degli italiani, e ne riprendiamo 1,2 attraverso la riduzione delle detrazioni e delle deduzioni. Faccia lei il saldo. Non solo: quei 6 miliardi li restituiamo ai redditi più bassi, e quegli 1,2 miliardi li spalmiamo su tutti i contribuenti. Mi dica lei se questa non è una scelta di equità…”.

Caro Grilli e cari Partiti che tengono in piedi questo Governo di Curatori Fallimentari, la parola EQUITA’ non siete degni di pronunciarla, i conti è capace a farli uno che non ha mai preso una penna in mano, già dal nome capisce che è una Rapina Infame, Mini Manovra di Bilancio. Se una MANOVRA CORRETIVA DI BILANCIO da 11,5 MILIARDI di EURO, è mini, per voi, per gli Italiani non lo è, secondo i conti del ministro Grilli e dei Suoi Mandanti 6 Moliardi di taglio Irpef, meno 1,2 Miliardi di Rapina tra Detrazioni e Deduzioni Aumento Franchigia, secondo il Ministro il Saldo che entrerebbe nelle tasche degli Italiani sarebbe di 4,8 Miliardi di EURI, come vede ministro non ci vuole un Bocconiano, basta una Pecora. C’è un piccolo particolare che il Ministro dimentica, che le sue cifre SONO INCOMPLETE E FALSE ecco la dimostrazione, questi sono i miei conti Ministro, da un povero Geometra, i 6 Miliardi che rimettete nelle tasche degli Italiani è una MENZOGNA oppure non conoscete la MATEMATICA, non parliamo di Economia, ma come FREGARE IL POPOLO NON VI BATTE NESSUNO a VOI e ai POLITICI IN PARLAMENTO e avete pure la FACCIA TOSTA di dire al giornalista “FATE VOI I CONTI”. Ecco i conti VERI, Cari “amiconi” il taglio di un punto di Irpef per due scaglioni vale 4 Miliardi di EURI e non 6 come afferma il Ministro, i Tagli sono maggiori di 1,2 MILIARDI ma non ho abbastanza elementi per dimostrarlo, però posso dire con certezza che l’aumento dell’IVA di 1 Punto corrisponde a 6,2 MILIARDI di EURI se aggiungiamo l’Aumento 0,6% d’Inflazione come conseguenza, non sono più 6,2 MILIARDI, ma molti di più, anche perchè non sono calcolati in quei 6,2 MILIARDI, l’aumento di Benzina, Gas, Bollette, e Trasporti, quindi Alimenti, adesso chiedo IO al Ministro è ai Partiti di fare loro i CONTI, anzi i conti li avete già fatti è l’onestà di dirli al Popolo che vi manca. Un conto semplice e grossolano da inacculturato quale sono, e che risalta subito a prima vista è che 6,2 MILIARDI – 4 MILIARDI= 2,2 MILIARDI CHE GLI ITALIANI DEVONO PAGARE, altro che DISTRIBUIAMO EQUAMENTE 4,8 MILIARDI, senza considerare il resto, come la TASSAZIONE VERGOGNOSA SULLE INDENNITA’ DI ACCOMPAGNAMENTO PER INVALIDI AL 100%, senza considerare che il 30% delle Indennità d’Invalidità le hanno già TOLTE A CHI NE AVEVA DIRITTO, c’è una Montagna di Ricorsi, non solo al falso CECO che vi hanno dato in pasto i Media come al solito, ma a chi ha malattie che possono solo peggiorare, portando quel 100% al 99% con commissioni GOVERNATIVE PUNITIVE il gioco è fatto, si sei MALATO MA NON QUASI MORTO, allora la leviamo perchè NON ABBIAMO L’EURI PER PAGARTI. Quindi “caro” ministro e “cari” politici, fate i CURATORI FALLIMENTARI, fate razzia del fondo del barile, per consegnare I SOLDI AI VOSTRI AMICI INVESTITORI ESTERI, RUBANDO I SACRIFICI E I DIRITTI DEL POPOLO, ma non pronunciate le parole EQUITA’, REDISTRIBUZIONE, SOCIALE, NON SIETE DEGNI DI PRONUNCIARE QUESTE PAROLE e non ne conoscete nemmeno il significato ignoranti in malafede come siete.