L’Articolo 88 Della Costituzione Sarà Una Manna Per Noi Italiani Degni

L’Articolo 88 Della Costituzione Ci Salverà Portando L’Italia al Fallimento e Decreterà La Fine Dell’EURO.

B.I.R-POPOLO SOVRANO

Vittorio Boschelli

Gli Italiani dopo un lungo sonno profondo durato 30 anni e acutizzato negli ultimi 10  di EURONARCOSI si sveglieranno e riscopriranno di essere piombati in un INCUBO EPOCALE, proprio nel 2013, affermazione usata nel 2009 in un vecchio artico dal titolo “La Dittatura Epocale” e come riportava il simbolo del mio Movimento prima di convergere nel B.I.R-POPOLO SOVRANO.

In Questi anni ho scritto centinaia di articoli, ma vi consiglio la rilettura di alcuni in particolare, che li ritengo attinenti e illuminanti in questa fase Politica di Transizione e di Caos VOLUTO dal SISTEMA, spostando l’attenzione in questi anni sui Mentitori e Pifferai Politicanti e non su Movimenti come il nostro che realmente affermavano e si battevano per far capire a POPOLO la strada da perseguire (Argentina) per una reale SVOLTA per la SALVEZZA, prima di arrivare al DOPO come lo siamo già da diversi mesi, ma NESSUNO ha avuto il coraggio di dirlo al POPOLO TRANNE NOI.

Gli Articoli in questione molti di voi che seguono quello che scrivo (in malomodo) da anni ormai li conoscono a memoria altri non conoscono nemmeno l’esistenza, per questi Italiani che seguono il B.I.R-POPOLO SOVRANO da poco tempo, elenco i titoli degli articoli “I Salvataggi che non ci salveranno” “La Crisi La Svendita e L’Articolo 18″ “Colpevoli Tutti Tranne Noi del Fronte Unici a Vedere La Catastrofe Epocale” “Il Suicidio Della Sinistra Italiana” “La Verità Sulla Lira e La Destra Che Non C’E'” “Le Bugie di Monti Dei Partiti Di Governo E Il Crack Nascosto Ormai Inevitabile” “Argentina Spagna E Italia” “La Merkel Taglia La Corda Dove Erano Appesi Tutti I Fessi” ” Il Movimento 5 Stelle Anti-Sistema o Mezzo Per Conservare Il Potere?” “Il Cavallo Di Troia Di Nome Grillo”  “Ecco La Conferma Che Grillo E’ Parte Del Sistema” “L’Euro E’ Nato Già Morto” “Cosa Sapete Della Slealtà” “Berlusconi Si Gioca Il Jolly” “Preavviso D’Uscita Dall’EURO”

Dopo aver dato un’occhiata agli articoli suggeriti capirete la dichiarazione di oggi di alcuni membri del Governo Tedesco che confermano quello che io e Noi affermiamo da anni rimanendo inascoltati per tanti motivi che ho spiegato più volte, ecco cosa afferma il Consigliere Economico Della Merkel:

“La Germania Non Pagherà Per L’Italia” (Confermano la Fine Dell’Euro) ancora afferma “L’economia italiana non avrebbe comunque trovato una via d’uscita dalla recessione” (Confessano di Aver Mentito al Popolo) ancora afferma “Non si può pretendere che i partner europei dell’Italia e la Bce stabilizzito l’economia italiana, quando gli italiani non sono pronti ad attuare le riforme” (Tagli ai Salari e Sociale e Svendita di Aziende e Patrimonio)

Queste frasi sono chiare è cristalline per noi, meno chiare per molti “Piddini” di Sinistra e di Destra, perchè il SISTEMA (cioè TUTTI) hanno mentito per anni attraverso Politicanti, Pifferai, Killer dell’Informazione e Curatori Fallimentari alla Monti.

Adesso che la Battaglia è persa da Tempo come ho sempre sostenuto si apre una speranza per vincere la Guerra, e la speranza si chiama Articolo 88 di quello che è rimasto della Costituzione Italiana. L’articolo 88 della Costituzione tramite cui si specifica che lo scioglimento delle Camere non può avvenire “negli ultimi sei mesi del suo mandato (del Presidente della Repubblica)”. Il settennato di Giorgio Napolitano scadrà ad aprile, quindi siamo a meno degli “ultimi sei mesi del suo mandato” e, dunque, le Camere non potranno essere sciolte almeno fino all’insediamento del nuovo inquilino del Quirinale.

Visto il Caos Politico e Visto le Elezioni Tedesche, prima di Novembre non credo sia possibile tornare alle urne (Germania e Mercati Permettendo) quindi questo permetterà a tanti Italiani che hanno votato Centrosinistra, Centrodestra e Monti di capire molte cose in più rispetto ad oggi e tutte le menzogne sull’Euro e sulla fantomatica Unione Europea, anche chi ha votato Grillo avrà l’opportunità di capire che un Movimento senza Ideali, ma IDEOLOGICO e a corrente alterna è facilmente esposto alla disgregazione e all’incoerenza per non parlare di contraddizioni e opportunismi falsi come il referendum sull’euro fuori tempo massimo.

Tutto questo premierà tutte le forze Politiche che si sono contraddistinte in questi anni senza fare Demagogia rimanendo fuori dagli schieramenti come abbiamo fatto NOI affermando la verità oggettiva dei fatti e portando all’attenzione del Popolo i veri Motivi della Crisi Dell’EURO, della Politica e del SISTEMA Neo-Liberista.

Grillo ha saputo cavalcare la Protesta del POPOLO copiando i nostri argomenti estranei a LUI fino a qualche mese fa, con i mezzi a sua disposizione è riuscito nell’intendo, adesso però copiare non basta più, bisogna fare e prendere posizioni e vedremo cosa saprà fare Grillo e lo giudicheremo dai Fatti senza pregiudizio come abbiamo sempre fatto. Due Meriti gli vanno riconosciuti già da subito, il primo merito sono stato tra i primi a riconoscerlo, Grillo è Stato l’unico Uomo Politico e Bersani e il PD i veri “Comici” un Politico che si reputa Tale che non “capisce” il disagio del Popolo e con LUNGIMIRANZA anticipa e interpetra quel pensiero, non può fare POLITICA,  l’altro merito di Grillo sarà quello di non votare nessuna fiducia al nuovo Governo costringendo all’unificazione il Partito Unico Dell’EURO, Centrodestra e Centrosinistra, questo permetterà la distruzione definitiva (Terremoto di magnitudo 10 già previsto da noi) dei due schieramenti e degl’Uomini che lo compongono, dimostrando al Popolo che avevamo ragione NOI.

Chiaramente Grillo sarà il primo a beneficiarne, ma questo adesso non importa, quello che importa a NOI e che l’EURO FALLISCA e che i Politici TUTTI che hanno permesso la Svendita del Popolo e della Nazione attraverso la Menzogna, spariscano TUTTI, poi sarà nostro compito creare l’alternativa al Neo-Liberista Grillo.(come già stiamo facendo)

Per una volta voglio copiare io lui e dico ci vedremo in Parlamento Presto, Berlusconi e Bersani non ci saranno più nemmeno i loro partiti, chi è oggi fuori dal SISTEMA e si è battuto in questi anni contro chi ha permesso la cancellazione di 50 anni di Storia e di conquiste Sociali sarà maggioranza nel Paese, quindi assieme a Noi ci saranno Tanti Italiani Degni e SOVRANI.

Elezioni Politiche Tutto Come Previsto Da NOI

Il 50% Del Popolo Italiano Ha Capito Che Il Problema Si Chiama Euro e Unione Europea Punendo La Sinistra Italiana e i Centristi Di Monti e Giannino Servi Sciocchi Della Merkel.

Indicazione di Voto Basta Italiani Ribelliamoci-Popolo Sovrano1

Vittorio Boschelli

Come da Noi Previsto il terremoto Politico di Maglitudo 6.0 è avvenuto! I Partiti Decotti e i Politici Trombati hanno capito che la Fine Definitiva arriverà Tra Pochi Mesi quando ci sarà il Ritorno alle urne obbligato, visto il successo di Grillo più del 25% e il Partito del Non Voto pari al 25% che sommati fanno quel 50% di Italiani che hanno capito e hanno mandato un messaggio INCONTESTABILE, l’Euro è Morto e l’Unione Europea Pure, i Mercati prenderanno atto che il Tempo è scaduto e le misure di Austerità per garantire i loro Soldi non potranno essere prese pena il successo ancora più devastante di tutte le forze Anti-Euro come la Nostra che saranno presenti alle prossime elezioni che decreteranno la fine definitiva del SISTEMA Finanziario-Politico-Neo-Liberista e Eurodrogato, quindi la fine dell’EURO è ormai Imminente e la Merkel rischia di non essere Eletta e questo potrebbe accelerare il taglio della corda dove era appesa la Sinistra Italiana in particolare e il centrodestra complice.

Il Dato Politico Italiano è particolare rispetto a tutti i paesi europei dove si sono svolte le elezioni politiche dal inizio crisi dell’euro ad oggi e ampiamente previsto da NOI. In Tutti i Paesi c’è stato un’ottimo risultato delle Destre Democratiche e Radicali e anche delle Sinistre più Radicali, in Italia questo non è accaduto perchè i responsabili dei Partiti di Destra e di Sinistra erano Tutti Eurodipendenti o quasi, a chiacchiere, ma il Popolo non è scemo come molti Politicanti Incoerenti e poco Lungimiranti credevano, sia a Destra che a Sinistra e sono stati puniti TUTTI, vedi Storace, Ingroia, Sel, Ferrero, Diliberto, Di Pietro, Romagnoli, Allam e salvati per miracolo La Russa e Meloni con un misero 2%.

I Neo-Liberisti Eurodrogati Centristi sono praticamente Spariti come come Casini e Fini, Giannino Distrutto e Monti nonostante l’appoggio dei poteri forti ottiene un risultato ridimensionato alla grande rispetto alle attese. Questo ha Decretato la Fine del Centro in Italia.

Il Caro PD di Bersani si sentiva la vittoria in tasca da illusi e presuntuosi quali sono, e ritenendo il Popolo Scemo, ma i fatti hanno dimostrato che “Peccato e vergogna non restano nascosti a lungo” come Noi dicevamo da anni, chi si è ostinato come il PD a difendere l’Euro e l’Unione Europea fino alla Mistificazione dei Fatti e alla Menzogna ha pagato DAZIO e siamo solo all’antipasto, alle prossime Elezioni SPARIRANNO DEFINITIVAMENTE quando il FALLIMENTO DELL’EURO sarà Visibile a l’altro 50% del Popolo Italiano che ancora Spera. Berlusconi Complice dei Piddini ha rimontato perchè ha iniziato a sussurrare qualche verità sull’EURO e Unione, e questo ci fa ben sperare per l’affermarsi di una centrodestra alle prossime elezioni, ma non questo, ma rinnovato TOTALMENTE in UOMINI, MOVIMENTI, PROGRAMMA e PROGETTO, a chiara trazione Sovranista e Nazionale, come NOI sosteniamo da anni, “L’Iscita dall’EURO sarà Sicuramente a Destra” ora vedremo se la Destra ha capito la lezione e vedremo se i Grillini faranno il salto della quaglia, vedremo se Berlusconi si vorrà suicidarsi assieme a Bersani oppure NO. Noi aspettiamo e sapevamo che queste elezioni avrebbero prodotto ingovernabilità perchè TUTTI avrebbero perso tranne Grillo, così è stato, e aspettiamo con ansia i vari inciuci che schiariranno ulteriormente le Idee a Tanti Italiani che ancora Credono, intanto proseguiremo il nostro Progetto per dare una vera alternativa a Tutto i Popolo Italiano e una speranza di salvezza FUORI dall’EURO e Unione per la Sovranità Nazionale e Popolare.

 

 

Vi Piace il Voto Ai Soliti Noti? Allora Tenetevi il Monti Biss!

Al 50% degli Italiani Piace il Voto Utile, Il Capo Dello Stato Ringrazia e Gli Regala Il Super Mario Monti Biss.

super-mario-bros1

Vittorio Boschelli

Quel 50% di Italiani che ancora sono increduli e non hanno capito il piano dei Partiti Decotti già deciso a tavolino da mesi fa assieme al Capo dello Stato sono caduti nella Trappola del Voto Utile credendo di Votare Cetrodestra e Centrosinistra come se fossero fazioni contrapposte, non capendo che la realta è ben diversa, come più volte abbiamo ricordato in questo Blog, sottolineando che esiste in Italia un solo Partito che è quello Dell’EURO.

I Politici Decotti non hanno modificato la legge elettorale non ha caso, volevano l’ingovernabilità al senato attraverso una legge INCOSTITUZIONALE e Truffaldina, per avere la giustificazione e la legittimità di consegnare il Parlamento questa volta ad un Tecnico ELETTO, quindi LEGITTIMATO da quel 50% d’Italiani che sono evidentemente affezzionati al Sor Monti, alla BCE di DRAGHI, All’Unione Europea FOLLE al Presidente Obama, alla Merkel al F.M.I e ai Banchieri.

Sapevamo che adava a finire in questo modo, lo abbiamo detto e ridetto, ma i tempi non sono ancora Maturati per quel 50% d’Italiani che ancora CREDONO a Babbo Natale e CREDONO nel VOTO UTILE e di DECIDERE quello che il SISTEMA li ha indotti a DECIDERE. Ci Dispiace per loro che non sanno quello che hanno fatto, e ci congratuliamo invece con quel 50% d’Italiani che invece hanno Capito Tutto, astenendosi, non votando “Nessuno mi rappresenta” e quelli che hanno votato Movimenti Minori estranei al Centrodestra e al Centrosinistra anche per protesta per coloro che sono stati in Parlamento e Colpevoli di aver Venduto Popolo e Nazione alla Finanza Internazionale.

Il Capo dello Stato ieri ha ribadito uscendo dalle urne “Gli Italiani sanno cosa fare perchè conoscono la Costituzione” è veramente VERGOGNOSO come TUTTI i MEDIA abbiano fatto vedere solo ed esclusivamente persone ENTUSIASTE di VOTARE, e VERGOGNOSO allo stesso modo il Capo dello Stato che tira in ballo la Costituzione DOPO averla Sbeffeggiata e CANCELLATA.

Cari Italiani presto capirete TUTTI e il Monti Biss vi aiuterà a schiarirvi le IDEE e non dite che NOI non vi avevamo avvertiti già nel 2012 dopo l’insediamento del Primo Monti sostenuto dai Partiti Decotti e da Politici che non hanno il Coraggio nemmeno di Governare, talmente si Vergognano di quello che dovranno fare sulle spalle del POPOLO ITALIANO anche di chi ha capito da Anni.

Non Solo Grecia………..

Crisi Sistemica Dell’EURO La Povertà Colpisce Non Solo i Greci ma i Bambini In Spagna, Potogallo, Italia.

Bambini poveri in Italia

Vittorio Boschelli

La Povertà causata da questa Specie di Unione Europea, non colpisce solo i Greci o gli Adulti ma i Bambini sono quelli che pagheranno il Prezzo più Alto per Tutta la loro Vita fatta di Traumi e Sofferenze Indelebili. Ma questo per i Signori del Potere è un dettaglio trascurabile, altrimenti la FOLLIA non era nemmeno Iniziata.

Mi Pongo e Vi pongo questa domanda: Ma che razza di Unione Europea è Questa?

Vi riporto alcuni Articoli dal SOS Villaggi dei Bambini, Onlus che aiuta tutti i Bambini del Mondo. Non Aggiungo Altro.

BAMBINI POVERI IN ITALIA CHI LI AIUTA?

Purtroppo la crisi economica ha colpito da tempo l’Italia e i problemi si ripercuotono in modo esponenziale come sempre sulla fascia più vulnerabile, i bambini: il futuro del nostro paese.

Il numero di bambini poveri in Italia cresce. Il dato fornito dall’associazione Save the Children parla di 1 bimbo su 4 a rischio povertà. La condizione economica delle famiglie ne influenza anche il benessere emotivo e psicologico. Sono, infatti, maggiori i casi di maltrattamenti e abusi sui bambini, nel caso di genitori con lavoro precario o di famiglie a basso reddito. I servizi sociali hanno allontanato circa 32.300 bambini dalla famiglia d’origine, per mancanza di cure adeguate.

UNICEF aveva diffuso dati analoghi nel settembre 2011 e secondo l’ISTAT in Italia ci sono 1 milione e 876 mila bambini che vivono in famiglie relativamente povere e 653.000 quelli che crescono in famiglie colpite da povertà assoluta.

Come risolvere questa situazione preoccupante? Dal 2011 Save the Children ha avviato un programma di 5 anni per aiutare bambini e adolescenti italiani attraverso servizi di sostegno scolastico, campagne di sensibilizzazione pubblica e programmi di tutela dei minori nelle emergenze.

La prossima campagna di Save the Children è prevista per maggio, per chiedere alle istituzioni una maggiore attenzione politica, sociale ed economica verso le nuove generazioni italiane. Attraverso giornali, affissioni, radio, tv, web e social network si punterà a raggiungere una maggiore consapevolezza e a sensibilizzare chi ha il potere di fare qualcosa in merito.

L’associazione SOS Villaggi dei Bambini Onlus, presente da quasi 50 anni anche in Italia, è impegnata quotidianamente nel prevenire l’allontanamento dei bambini dalla famiglia d’origine, attraverso programmi di rafforzamento familiare, e ad accogliere bambini italiani e stranieri nei suoi 7 Villaggi SOS: case famiglia che accolgono bambini privi di cure o a rischio di perderle, che offrono loro un ambiente familiare.

Anche se l’adozione a distanza è spesso riferita ai bambini che vivono in Africa, Sud America o Asia, per fortuna le associazioni onlus e nonprofit che lavorano in Italia non dimenticano i disagi che sempre più bambini stanno provando nel nostro paese.

 

CRISI IN SPAGNA

La malnutrizione colpisce 1 bambino su 4. Le famiglie chiedono aiuto.SOS Villaggi dei Bambini sostiene i genitori e i bambini nei centri di sviluppo sociale e apre le porte alle madri adolescenti in difficoltà.

Milano, 8 gennaio 2013. In Spagna, un bambino su quattro vive in condizioni di povertà. I tagli di bilancio hanno costretto il governo a ridurre il supporto sociale necessario per aiutare le famiglie a far fronte alla crisi. I 7 Centri di sviluppo sociale che SOS Villaggi dei Bambini ha avviato a Madrid, Barcellona e in Galizia hanno sostenuto, solo nel 2011, 4.500 bambini e oltre 700 famiglie e ancora oggi forniscono pasti regolari e vestiario alle famiglie in stato di necessità.

Non sapevamo a chi rivolgerci, dal momento che non abbiamo parenti o amici” dice Liliana, che vive in Spagna ed è nata in Uruguay. “Ora i nostri figli sono ben curati, pranzano e fanno merenda al centro, dove vengono anche aiutati a fare i compiti. È stato difficile ammettere di essere in difficoltà e chiedere aiuto, ma oggi piano piano ne stiamo uscendo“. Il marito di Liliana è disoccupato e la loro famiglia è entrata a far parte del programma di rafforzamento familiare SOS nel 2008, dopo che il governo ha ridimensionato il budget per il sostegno ai nuclei familiari. I loro tre figli erano a rischio di malnutrizione, la frequenza scolastica e il comportamento aggressivo dei bambini, sommati alla terribile situazione della famiglia, hanno portato i due genitori a chiedere aiuto.

I nostri educatori e terapeuti segnalano un aumento allarmante del numero di genitori che dichiarano di avere subito violenza per mano dei propri figli” dice Pedro Puig, Direttore nazionale di SOS Villaggi dei Bambini. “Il tasso di disoccupazione tra i giovani delle comunità in cui operiamo raggiunge il 52% e, in molte famiglie, entrambi i genitori sono disoccupati. Attraverso gli asili nido, sosteniamo i genitori affinché possano continuare a cercare un’occupazione”.

Nel Centro di sviluppo sociale di Barcellona, SOS Villaggi dei Bambini ha avviato ​​un programma di mentoring dedicato alle madri adolescenti, che, con l’aiuto di tutor individuali e grazie a un programma di accoglienza, formazione e sostegno nella ricerca di lavoro, vengono accompagnate nel percorso di acquisizione delle capacità genitoriali e di indipendenza economica.

La nostra priorità è proteggere i diritti dei bambini e garantire che non soffrano. Non possiamo permettere che abbandonino gli studi, perché così non avrebbero alcuna speranza. Per questo il nostro team a Madrid fornisce un sostegno ai giovani che sono stati espulsi dalla scuola e prevede di estendere il servizio anche ai bambini di strada” aggiunge Pedro Puig, Direttore nazionale di SOS Villaggi dei Bambini.

 

CRISI IN PORTOGALLO

PORTOGALLO: L’AUSTERITA’ FISCALE MINACCIA I DIRITTI UMANI

23 Maggio 2012

«Le misure di austerità fiscale attuate finora in Portogallo hanno colpito in modo smisurato i diritti umani dei gruppi sociali più vulnerabili, soprattutto i bambini, gli anziani e i Rom. Accolgo con favore gli sforzi del governo di attenuare l’impatto della crisi finanziaria, in particolare attraverso il programma emergenza sociale, che ha cominciato ad essere attuato alla fine dello scorso anno. E’ però necessario un lavoro maggiore e più sistematico affinché siano tutelati e rispettati pienamente gli standard per i diritti sociali ed economici del Portogallo», ha detto il Commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa, Nils Muižnieks, a conclusione della sua visita di tre giorni a Lisbona.

Durante la sua visita, il Commissario ha rilevato situazioni preoccupanti: oltre il 20% dei bambini e anziani sono a rischio di povertà. Allo stesso tempo, il tasso ufficiale di disoccupazione nel Paese lo scorso anno è stato stimato al 14%, mentre nei primi mesi del 2012 la disoccupazione giovanile ha raggiunto il 34%, ha riferito il Commissario. «Questa è una situazione che compromette la coesione sociale del Paese e i lodevoli risultati ottenuti nell’ambito dei diritti umani. Il Portogallo ha aderito alla Carta sociale europea, in base alla quale si è impegnato a proteggere in modo efficace tutte le persone che vivono o rischiano di trovarsi in una situazione di esclusione sociale o povertà. Occupazione, alloggio, istruzione e assistenza sociale e sanitaria sono diritti sociali vitali, che non possono essere ignorati nemmeno in tempi di crisi economica».

Il Commissario è stato informato che un numero crescente di ragazzi in Portogallo abbandona la scuola per trovare lavoro e provvedere al sostentamento proprio e delle loro famiglie. «Le misure adottate avevano portato a una drastica riduzione dei casi di lavoro minorile. Invito il governo a prendere tutte le misure necessarie per assicurare, attraverso le istituzioni competenti, come la Commissione Nazionale per la protezione dei bambini e dei giovani a rischio, che il lavoro minorile e lo sfruttamento non riemergano».

«Le misure del piano ‘Emergenza Sociale’ per il 2011, adottate al fine di attenuare gli effetti negativi della crisi sui gruppi sociali vulnerabili, vanno nella giusta direzione. La protezione sociale di questi gruppi dovrebbe essere chiaramente considerata come priorità e basata su un sistema completo di raccolta dati, in grado di fornire valutazioni di impatto affidabili e reti di sicurezza sociali per la salvaguardia dei diritti umani e della dignità di tutte le persone bisognose».

Il Commissario ha preso atto della strategia nazionale 2012 per i Rom. «Esorto il governo ad adottare prontamente e a dare attuazione a questa iniziativa, fornendo le risorse umane e finanziarie necessarie per la sua implementazione concreta. Sono molto preoccupato: i dati dimostrano che gran parte dei Rom in Portogallo continua a soffrire di discriminazione istituzionalizzata, segregazione e condizioni di vita inaccettabili. Invito le autorità a rimediare in modo deciso alle gravi violazioni riguardanti il diritto all’alloggio dei Rom, che il Comitato europeo dei diritti sociali ha individuato lo scorso anno nella sua decisione, nel caso di ERRC contro il Portogallo». Il Commissario ha inoltre sottolineato la necessità di proseguire e rafforzare il programma dei mediatori Rom, completandolo con sforzi mirati ad eliminare la discriminazione in tutti i settori.

Infine, il Commissario Muižnieks ha lodato la decisione delle autorità di non ridurre il budget dell’ufficio del Garante. «Questo è un chiaro riconoscimento del prezioso lavoro e del contributo ai diritti umani e alla tutela dello Stato di diritto che svolgono le istituzioni nazionali indipendenti per i diritti umani».

Fonte Piattaforma Infanzia