Difendiamo Il Popolo Italiano…Stacchio

Se non siete capaci di difendere il popolo italiano rappresentato da Stacchio e Zancan, andate tutti a casa.

 

tuteliamo stacchio_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

Sia Stacchio che Zancan rappresentano il popolo italiano che lavora, si sono solo difesi perchè lo STATO non li ha saputi difendere, adesso oltre ad essere colpevolizzati, sono costretti o “invitati”, a chiudere le loro attività, “perchè troppo pericoloso continuare a svolgere il proprio lavoro”, questa frase dimostra l’inutilità dei nostri politicanti e il grado di libertà e sicurezza nel nostro paese.

“CHIUSURA DEFINITIVA PER RAPINA”, questo dice il cartello esposto, fatto da Stacchio e Zancan, nelle rispettive attività, pompa di benzina e gioielleria, ditemi voi se questo è concepibile in un paese normale, ditemi voi se questo è accettabile da tutti noi italiani, ditemi voi se non abbiamo il DOVERE di liquidare questa classe politica, ditemi voi se questa è LIBERTA’ e DEMOCRAZIA, ditemi voi se questo non è RAZZISMO AL CONTRARIO.

Il Ministro Dell’Interno DEVE immediatamente dare protezione e DEVE garantire a Stacchio, Zanan come ad ogni cittadino italiano la sicurezza per la propria vita e la libertà di svolgere il PROPRIO LAVORO, se questo non è possibile in italia, SI DIMETTA IMMEDIATAMENTE CON TUTTO IL GOVERNO RENZI, lasciando spazio a comuni cittadini come Stacchio e Zancan, la responsabilità di far funzionare questo paese, di ripristinare la sicurezza, la libertà, la democrazia e la sovranità del popolo.

Lo Stato DEVE garantire lo svolgimento del proprio lavoro e la sicurezza di ogni cittadino, se questo non può essere, significa che il paese è in mano a CRIMINALI e non al POPOLO ITALIANO, quindi il popolo deve necessariamente riconquistare lo STATO.

2 thoughts on “Difendiamo Il Popolo Italiano…Stacchio

  1. Scriverei anche ” PIU’ ARMI” se posso suggerire un consiglio. A Tunisi ieri è successo un macello, e macello è la parola giusta per definire come si può venire assassinati senza un minimo di auto-difesa. Cioè: se i turisti si fossero ritrovati armati, anche gli attentatori o terroristi che siano, sarebbero stait annoverati tra le vittime. Questa infame guerra non l’ha dichiarata nessuno, ma se si viene uccisi da sicari pagati per farlo, allora è proprio il caso di vedere in questi cerebrolesi dei serial-killers da abbattere. Vittorio Boschelli, faccia quanto è possibile e in sua possibilità, per promuovere questa liberalizzazione, perchè contro un kalascimicov non si possono mostrare solo pugni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>