La Grande Illusione

La grande illusione dei popoli europei e i partitini.

 

illuzione e popoli_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

In questi ultimi mesi ho avuto modo e tempo per leggere e rispondere a molti vostri commenti, contrariamente al passato che leggevo e non intervenivo quasi mai, solo quando ero chiamato in causa, un po per carattere un po per scelta.

I vostri commenti sotto i nostri articoli, mi hanno indotto a ribadire alcuni concetti, che trovate nei vari articoli del Fronte, ma che ancora si stenta a capire, perchè vi hanno abituati a ragionare come chi comanda vuole, impedendo una visione oggettiva e personale su ogni argomento, che puntualmente viene affrontato attraverso luoghi comuni inculcati e appartenenza politica, questa è la trappola e l’illusione che impedisce ogni tentativo di reale cambiamento ed ecco che qualsiasi organizzazione risulta ai vostri occhi inutile perchè incapace di vincere un’elezione almeno nell’immediato, questo ci dice che ancora oggi non siamo riusciti a veicolare il nostro messaggio e il nostro ruolo, che non è quello di vincere elezioni, ma quello di vincere una guerra.

Chi ha pensato di mettere assieme alcuni italiani in un movimento o partito che sia, e chi ha fatto informazione in questi anni, non l’ha fatto perchè era illuso di diventare maggioranza nel paese oppure di impedire gli eventi punitivi già accaduti e quelli che accadranno nei vostri confronti, altrimenti è un illuso.

Non l’ha fatto neppure nella speranza di vedersi riconoscere alcuni meriti, questo mondo non riconosce i meriti, ma di impadronirsi dei meriti altrui, quindi anche in questo caso l’approccio è illusorio.

Molti compreso il Fronte non lo hanno fatto neppure per rilanciare una propria candidatura futura, ho qualche mancetta, come pensa qualche sprovveduto quando vede un partitino.

Alla domanda allora perchè lo fate? La risposta è sempre la stessa da anni, per chi ha capito e legge con attenzione quello che scriviamo e divulghiamo, per chi non ha capito o ci segue da poco, ribadiamo questo:

Il Fronte (un altro partitino) nasce perche anni fa è precisamente nel 2009, avevamo capito quello che sarebbe successo fino ad oggi, interpellati alcuni personaggi politici che ritenevamo fuori dal sistema e ai margini, ci siamo resi conto che erano legati al sistema e dipendevano da loro sotto mentite spoglie e di certe cose che per noi erano vitali non avevano alcuna intenzione di parlarvi in modo da lottare realmente contro un progetto economico e politico che stava bene anche a loro, il popolo più non sa e meglio si domina, se poi è anche affamato si compra con molto meno e non può dare fastidio, certo si può incazzare, ma non prima che il progetto è visibile a tutti ed è a compimento.

Quindi, eravamo e siamo coscienti che la SCURE contro di voi non potevamo fermarla, ma potevamo rendere consapevoli molti italiani, che una volta uniti a loro volta potevano renderne consapevoli altri in modo da parlare la stessa lingua, perchè un unione e l’euro è la dimostrazione, va avanti e progredisce se tutti parlano la stessa lingua.

Quindi non dovevamo convincere nessuno, ne tanto meno la massa, ma solo unire chi già è predisposto mentalmente e con certi sentimenti, infatti la scelta di affrontare da subito temi impopolari e di una certa qualità e profondità, era scomoda per i più ma era l’identificazione per chi aveva capito, in più poteva mettere nelle condizioni di capire tanti altri nel tempo.

Con il crescere della vostra consapevolezza diminuiva la forza del sistema e i partitini non restavano tali, ma potevano diventare forza, se non di governo, ma forza di idee e di una mentalità politica nuova di approccio, propagazione e servizio che nella peggiore delle ipotesi avrebbe indotto parte del sistema che voleva salvarsi a fare la cosa giusta per voi.

Cosa è accaduto fino ad oggi che non ha permesso ciò, oppure in parte ancora insufficiente per avere una forza propria o contrattuale?

E’ accaduto che anche i pochi che hanno capito, il  Chi? Perche? e Cosa? Ancora conducono la propria battaglia come singoli e non sono stati capaci di fare un passo ulteriore verso una reale forza, senza aspettarsi meriti, ma solo con l’obiettivo di vincere la guerra e non una poltrona.

Abbiamo sempre sostenuto che questa classe politica alla quale molti di voi ancora oggi ripongono le loro speranze vane (Renzi qualche cosa ha fatto…meglio se non faceva nulla), sia a destra che a sinistra ha il destino segnato dalla storia politica ed economica, ma questo può capirlo solo una nicchia di persone e non la massa, e proprio quella nicchia si doveva sobbarcare la responsabilità verso la massa, affinche si poteva offrire a tutti determinati strumenti di scelta consapevole.

Ma questo non doveva servire per essere un partito di massa oggi, perchè è impossibile dopo il danno fatto nel cervello degli italiani dai killer politici e d’informazione, ne poteva servire ad evitare la razzia di diritti, libertà, e dignità dei popoli europei, non potranno mai decidere i popoli, decideranno loro quando il progetto eurista è volto al termine, ma decideranno se si ha che fare con un popolo consapevole si andrà in una direzione, se non trova un popolo inconsapevole, impreparato e disorganizzato si andrà nella stessa direzione che loro vorranno….ecco a cosa doveva servire la nostra azione politica e di informazione….non al consenso di massa o a vincere le elezioni….non c’è ne può fregare di meno, il popoli devono vincere la guerra e tornare liberi impadronendosi della loro vita e della loro sovranità nazionale…..punto.

Quindi non vi affrettate a ricordarci che siamo un partitino e che non vinceremo le elezioni, lo sappiamo già e non ci frega nulla, perchè non è il nostro obiettivo, tanto da soli voi stessi capirete che la SCURE che si chiami Renzi o che si chiamo Banana, si abbatterà sulla vostra testa, perchè così è stato deciso il 1970 quando hanno deciso di fare l’euro e l’unione europea, quindi già da allora per chi ha capito, era noto chi doveva pagare gli aggiustamenti macroeconomici in caso di “crisi” interna o esterna, quindi non dipende dal “salvatore” di turno il vostro destino, ma dipende da quello che c’è scritto nei trattati e nella costruzione dell’euro, quindi cambiarlo con Caio o con Banana non vi eviterà la ghigliottina che pende sul vostro capo.

Ecco a cosa servono i partitini, servono agli stolti che ancora non hanno capito di avere il peso della ghigliottina sopra la testa, a capire e impegnarsi in prima persona in modo che domani e non oggi, non sia più un partitino ma un movimento di idee e comportamenti nuovi capace di cambiare non uomini o partiti, ma la vostra mentalità per evitare in futuro di essere manipolati ancora e riconquistati come schiavi, da un sistema che vi ha mentito e orientati come ha voluto…ridendo di voi ogni giorno…osservandovi come topi da laboratorio ingabbia…sapendo che possono fare di voi ciò che vogliono….anche carne da macello….come in parte hanno già fatto e faranno ancora.

Spero di essermi spiegato e di non dover spiegare più a cosa servono le vostre illusioni sistemiche e a cosa serviamo noi partitini…voglio ricordare ancora che se non era per molti italiani come noi che hanno portato alla ribalta il problema euro e mondialismo, voi morivate senza sapere il perchè…ma come ho già scritto non facciamo tutto questo per aspettarci gratitudine….

Un esempio pratico di manipolazione è l’articolo di ieri sui Marò….oggi la maggior parte dell’opinione pubblica è con loro, ieri erano molto di meno, perchè ricordo i commenti, questo è stato possibile solo grazie alla contro informazione, ma quelli che ancora oggi danno per certa la loro colpevolezza e quelli che hanno cambiato idea, ragionano e ragionavano solo sulla notizia che veniva diffusa, cioè sul pensiero confezionato dal sistema, attraverso solo la singola notizia sul fatto specifico.

Ma a questo mondo specialmente quando si parla di fatti gravi, i pezzi del mosaico vi vengono nascosti o forniti singolarmente ecco dove sta il plagio e il condizionamento, vi fanno concentrare solo su un pezzo del mosaico alla volta ma non su tutto, perchè il tutto vi fa capire e vedere il mosaico intero e loro sono fregati.

Il fatto dei Marò e gli elementi che noi abbiamo, ci consentono di farci un idea innocentista o colpevolista a seconda da dove si guarda, ma la certezza assoluta non si può mai avere se non si considerano gli altri pezzi del mosaico che mancano.

Cosa manca? Manca la barca dei pescatori e manca la verifica della controparte italiana nell’immediato…questo significa impedire la verifica probatoria e di difesa della controparte.

Oltre alla mancanza di trasparenza, manca ancora altro, non si tiene conto di due cose fondamentali, il periodo storico in cui si è svolto il fatto.

Mancavano se non erro 2 mesi alle elezioni politiche Indiane e Sonia era accusata in patria dalle opposizioni di essere filoitaliana, era anche il periodo della crisi Greca e la nave che si trovava nei pressi a l’ora del fatto era Greca e non Italiana, l’italia ha commesse miliardarie con l’india, tramite alcuni accordi commerciali.

Se unite tutti i puntini, capirete il perchè i due Marò hanno avuto tanto accanimento e poca trasparenza da parte del governo Indiano, quindi fermarsi a guardare solo il fatto in se, non si avrà mai la certezza e l’idea è giusta o sbagliata inconsapevolmente, ma non tramite analisi ponderata e lucida.

Ecco come manipolano l’informazione, una volta vi nascondevano le informazioni, oggi sono reperibili, ma non siete abituati ad unire i puntini, solo pochi ci riescono, perchè hanno capito il loro gioco, la vittoria si otterrà solo quando impariamo ad unire i puntini, chiedendoci, chi e perchè ci guadagna dopo un fatto vero o presunto qualsiasi.

Questa è la strada che fa paura al sistema, non vincere un elezione con un branco di venduti o idioti…non serve a nulla…vinceranno sempre loro.

C’è una frase che ha me piace molto e racchiude il tutto in modo sintetico e rende l’idea più di mille parole, che è questa:

“non possiamo pretendere che le cose cambino, continuando a fare le stesse cose”

Aggiungo anche…a pensare le stesse cose… 

Quindi il cambiamento che tutti reclamate e che vi aspettate da altri, deve avvenire in voi stessi, pensate se ancora fate le stesse cose di prima, se così è, non potete pretendere che la salvezza risieda in altri “salvatori” che vi caleranno dall’alto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>