I Proclami Di Renzi E La Realtà…Pensioni

I Proclami di Renzi si scontrano sempre con la realtà dei dati e dei fatti, è arrivato il tempo dell’insostenibilità del debito e quindi delle pensioni.

 

taglio alle pensioni_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

Conciati per le feste i lavoratori, come si dice in Calabria, quando si è cotti, adesso tocca agli statali (ritirato il decreto delle fantomatiche assunzioni da Renzi) e alle pensioni di tutti, perchè il DEBITO PRIVATO e non la SPESA PUBBLICA (come abbiamo visto QUI) sono insostenibili, esattamente come avevamo anticipato QUI, QUI e QUI, ecc.

Purtroppo il popolo aspetta i LEADER calati dall’elite, quando basterebbe risvegliare se stessi.

Gli amanti del taglio saranno contenti, non capendo che saranno i primi a rimetterci, con un ulteriore impoverimento e crollo della domanda, con la spirale deflattiva che piombera al punto di non ritorno, poi si invocherà l’interventismo dello stato, oppure dell’elite privata che non vede l’ora di mettere le mani sulle pensioni in maniera definitiva.

Eppure Keynes parlava chiaro, su cosa non si doveva fare in tempi di crisi, ma il popolo non ama molto la storia economica e politica e dimentica in fretta.

Poi i risultati sono quelli che ci dicono LORO, gli “amici” del FMI, gli stessi che ci hanno già detto che alla fine quando non funzionerà, (perchè sappiamo che non può funzionare), il massacro sociale, un bel prelievo forzoso nelle tasche degli italiani del 10%, servirà a mettere tutto apposto (dicono loro e non noi), ma anche quello non funzionerà, ma darà il tempo per compiere l’opera, un bel PIU’ EUROPA… dopo finish…ad essere cotti non saranno solo i lavoratori.

Non ha caso i diversamente sinistrati erano a favore dei tagli e ora sono contro l’austerità ma non contro l’euro, perchè in realtà sono il nuovo mezzo del sistema capace di raccogliere parte del consenso del popolo, che gli permetterà di guadagnare tempo prezioso, per portarvi alla falsa soluzione della PIU’ EUROPA, con rappresentanti democraticamente eletti chiaramente, così saranno ancora più potenti e legittimati al massacro vostro.

Adesso potete blaterare conto una commissione europea di tecnocrati non eletti, dopo dovrete stare muti, vi faranno uccidere con le vostre stesse mani…esattamente come oggi.

Articolo di Oggi sul Fatto dal titolo:

Fondo monetario: “Italia non ha futuro radioso né sereno. Tagliare le pensioni”

“Presentando il rapporto del Fmi sul nostro Paese il direttore esecutivo Andrea Montanino ha detto che “la crescita potenziale dell’Italia di fatto crolla per gli anni futuri, siamo inchiodati allo 0,5%”. Kenneth Kang, capo missione dell’istituzione di Washington, ha poi avvertito che restiamo “vulnerabili” sui mercati” e ha tornato a chiedere di ridurre la spesa previdenziale per contenere le uscite dello Stato…”

Capito? Oltre all’imperativo di per se inaccettabile per noi…e normale per molti…crescita inchiodata allo 0,5 per diversi anni futuri….ben lontana di quel 1,8% nel 2015 e del 3,6% nel 2016 che vi propinano Confindustria e Renzi, che può accadere solo su marte…e anche su quel 0,5 abbiamo FORTI DUBBI…

Capito? CONTENERE LE USCITE DELLO STATO, ma scusatemi non è una crisi di DOMANDA? aaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhh ma quelle sono SPESE IMPRODUTTIVE, aaaaaaaahhhhhhhhhhhhh, ho capito, se uccidiamo i pensionati dopo avere ucciso i giovani e la manifattura, forse risaniamo le SPESE IMPRODUTTIVE…peccato che UCCIDIAMO ANCHE IL PIL…e quel DEBITO PRIVATO aumenta, sai che uno dovrà pur vivere in qualche maniera….sai se nessuno ha i soldi per comprare perchè gli tagli salari e pensioni….

Abbiamo pensato a tutto…ricordati che abbiamo la fontana che hanno sporcato quei vichinghi Olandesi…loro ci hanno mandato i capitali, noi gli paghiamo i congrui interessi con i tagli e se non bastano gli vendiamo la fontana che hanno sporcato…tutto programmato.

aaaahhhhh…adesso ho capito, mi mancava la fontana. 

 

 

 

Il Killer Dell’Informazione Ancora…Giannino

Il Killer Seriale Dell’Informazione Oscar Giannino, dalla Radio di Confindustria Colpisce Ancora.

 

giannino e la disinformazione_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

In un precedente articolo parlavo di un altro killer dell’informazione, quello di Ballarò, Giannini da non confondere con Giannino, ed ecco che puntualmente il suo simile questa volta il Killer capostipite Giannino quasi chiamato, ci omaggia della sua opera criminale che dura da anni a servizio del sistema capitalistico colpevole quanto i politicanti del disastro dell’euro e dell’unione europea.

Vi ho sempre detto che un capitalista non potrà mai salvarvi e molti di voi ancora continuano a non ascoltarmi, sperando in Passera, Della Valle o similari della stessa natura, e vi ho sempre detto che nessuno di loro finanzierà mai noi ANTI Originali, il motivo è molto semplice, quello che è BENE E LUCROSO PER LORO (Euro), NON LO E’ PER VOI, quindi a capire qual’è la cosa giusta per voi, non ci vuole un mago e neppure un economista, ma solo un minimo di raziocinio, quindi noi abbiamo bisogno di voi perchè siete in tanti e loro pochi non ci aiuteranno mai, ecco perchè non c’è ancora un’alternativa seria e credibile ancora oggi nonostante tutto.

Hanno interesse a buttarvi nelle braccia di un loro uomo camuffato di vostro uomo, solo così possono essere sempre al potere indisturbati, siete avvisati, gli interessi di Berlusconi e di Casaleggio oppure Renzi e De Benedetti per citarne alcuni a caso NON SONO I VOSTRI, semplicemente perchè sono contrapposti, quindi finchè si gioca al gioco loro noi siamo perdenti in partenza, l’unico modo per vincere NOI POPOLO è cambiare gioco, cosa importante da non dimenticare.

Infatti Giannino conferma quello che noi del Fronte, affermiamo da anni, non è la prima volta che ci occupiamo del Killer Dell’Informazione Giannino da queste pagine.

Ieri ho trascorso il pomeriggio con due simpatizzanti grillini, loro affermavano che il popolo non capisce una mazza, perchè tra i grillini e tutto il resto della ciurma non ci sono dubbi su chi votare, invece il popolo ha votato Renzi alle europee, dimostrando la loro tesi.

Io sostenevo che siamo arrivati alla frutta proprio perchè abbiamo votato per decenni il meno peggio e siamo finiti dritti in una dittatura dove non ci fanno neppure votare, con il bipartitismo, e dicevo loro una cosa molto semplice, se in TV, sui giornali e adesso anche sul web, viene fatto il lavaggio del cervello alla gente, dove tutti dicono le stesse cose false e forvianti, poi è normale che le verità diventano quelle, non perchè la gente non capisce, ma semplicemente perchè non gli vengono forniti gli strumenti per capire e saper distinguere una verità da una bugia.

E Grillo in questo è stato un maestro, quindi anche loro che capiscono, simpatizzano per uno che ha fatto quello che hanno fatto gli altri, con gli stessi argomenti, la cooorruuzzziiioonnne e il debbiiitttooopppuuubbbllliiicccooobbbrruutttoo svaluteremodelsessantapercentoesaràunbagnodisangue,  ecco che non è nè una questione culturale, nè una questione di intelletto, ma solo una questione di immagazzinare i dati giusti perchè il cervello elabori soluzioni giuste, se i dati che si ricevono sono quelli di Giannino, i risultati poi sono quelli che si vota Renzi & Company.

Ricordatevi di Giannino & Company, perchè sono la vera arma dei politicanti e capitalisti nemici NOSTRI, perchè un giorno il gioco potrebbe cambiare, e in quel caso chi è stato artefice del disastro o complice, dovrà togliere il disturbo, se realmente si vuole aspirare ad una reale libertà e giustizia sociale, aspettando la giustizia reale che a quando sembra è come loro, non ci resta che appellarci a quella che non guarda in faccia nessuno…Popolo e Nemici del Popolo…quella divina.

La gente capisce se le stesse cose vengono spiegate da più persone CREDIBILI, giorni fa, sotto un mio articolo una persona commenta su facebook partito in quarta, in sintesi “cosa dici l’euro…e poi tu sei di destra…sei un mio nemico”, ed io con molta pacatezza gli risposi, “a meno che tu non sia figlio di De Benedetti o similari, concordo con te, in caso contrario sono un tuo Amico”, ha capito e mi ha chiesto L’Amicizia e se legge può confermare quello che affermo, questo per farvi capire che la verità trionfa sempre, magari non subito e si deve essere disposti a dire cose impopolari (come era l’euro anni fa o il finanziamento ai partiti) e prendersi anche le delusioni del momento, ma il tempo è sempre amico della verità.

Ecco la chicca del Killer Giannino…la trovate QUI su Gofynomics…ne consiglio la lettura, riporto solo alcune considerazioni del solito Bagnai, scritte in neretto, per facilitare i più pigri e anche gli amici simpatizzanti grillini.

Il loro puparo è stato messo lì da ENI ed ENEL, e quindi, ovviamente, loro si preoccupano per ENI ed ENEL, e gli altri si fottano.”

“Infatti, se il problema che sta a cuore a lui è che i bond ENI non potranno essere ridenominati, be’, allora è chiaro che il problema dei titoli di Stato è risolto, perché quelli, invece, potranno essere ridenominati (la percentuale under foreign law essendo inferiore al 6% del totale)! Quindi per ripagarli, guarda un po’, si emetteranno nuove lire”.

“Perché il punto al quale la macchietta Giannino vuole arrivare, con la sua opera di terrorismo, è sempre il solito: convincere gli ascoltatori che una svalutazione dell’x% decurterebbe dell’x% il valore reale dei risparmi accumulati, ovvero lo stock di ricchezza (in attività reali e fisiche – abitazioni e beni di consumo durevole)”

Ma questo a Giannino e alle sue due spalle non interessa: l’importante è terrorizzare la vecchietta perché voti deflazione, affinché suo figlio si suicidi, dopo essere stato mantenuto da lei fino a 50 anni, ma il bond ENI sia salvo!”

“È triste e riprovevole che un collega si presti a simili attività di squallida disinformazione”.

“Giannino è pur sempre questo qui: un mentitore seriale, sui dati economici come sul suo curriculum universitario”.

“Ma sono profondamente amareggiato nello scoprire che una persona (o forse due) che mi sembravano degne di stima facciano parte di una simile compagnia di giro, e soprattutto mi chiedo: io sono tollerante, perché lo sono nato, e perché non ho mai avuto molto da perdere, ma le piccole e medie imprese fino a quando sopporteranno questo scempio?”

Confindustria…NOOOOOO…!

Il Centro Studi Di Confindustria dice finalmente la verità sul suo giornale, dopo anni di menzogne.

 

confindustria surplus tedesco_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

Quattro giorni sofferti, quelli appena trascorsi a letto causa influenza, mai così brutta e usurante, anche perchè dopo anni ho dovuto rivedere e sentire, le oscenità divulgate dalla pattumiera più schifosa del pianeta, che è la TV.

Ho visto che sono successe tante cosucce importanti in questi giorni, prometto che ne parleremo presto, demagogia e sciacallaggio politico si sprecano.

Torniamo a quello che avvalora sempre di più la mia tesi, i Greci non hanno capito, nonostante la loro distruzione (l’intenzione di voto verso Tsypras ne è la conferma), figuriamoci se potranno mai capire gli Italiani, che ancora hanno un po di fieno in cascina (loro li stanno ritirando), dopo 40 anni di lavaggio del cervello e come dimostra il tempo puntualmente… ingozzati di menzogne e luoghi comuni.

Il giornale LORO, oggi vi dice attraverso studi da bocconiani durati decenni, con molta faccia tosta, la stessa che usavano per richiamare il governo Monti con il famoso “FATE PRESTO”, divulgando ogni giorno che la colpaedellacurruzzzzziiiiooonnneee, svalutareepeccatomortale, debitopubblicobrutto, itedeschihannofattoleriforme, lorosonobravi e noisiamocattivi, oggi vi dicono quello che abbiamo sempre sostenuto noi del Fronte, convinti che era la verità, come dimostravano tutti i fatti e i dati e come ha dimostrato oggi il tempo con il loro “studio”.

Ecco in sintesi la verità, per leggere l’articolo lo trovate QUI.

“In pratica il surplus della Germania è rimasto superiore alle soglie europee ed è su «livelli insostenibili con perdita di benessere per tutti», ha sottolineato il Centro Studi di Confindustria in un rapporto in cui si evidenzia che durante la crisi tutti i Paesi euro in deficit hanno aggiustato i conti con l’estero, mentre «i paesi core non hanno fatto nulla per ridurre i loro surplus». E così, per aggiustare i conti i Paesi in deficit hanno dovuto recuperare competitività di prezzo e ridimensionare gli standard di vita, generando deflazione e riduzione della domanda che non sono state compensate, come sarebbe stato logico e opportuno, da politiche espansive nei Paesi in surplus, Germania anzitutto”.

Mica noi eravamo Anti Euro e Unione perchè era moda come lo è adesso o perchè dovevamo obbedire a padroni…

Credo che sia superfluo aggiungere altro, a voi le scelte, noi crediamo nella coerenza e nella verità, più prova di così, non sappiamo cosa altro potremmo fare, per arrivare a tutti.

Buona riflessione…!

 

L’Ennesima Disgrazia Storica

Viene Definito “Accordo Storico” L’Intesa Siglata Tra Confindustria e Sindacati, chiaramente per noi del B.I.R-Popolo Sovrano è una Disgrazia Storica.

 

19011_14355_ilva-di-taranto-causa-inquinamento_Image (1)

 

Vittorio Boschelli

L’Accordo “Storico” (secondo noi disgrazia storica) siglato tra Confindustria e Tutti i Sindacati della Triplice non ci sorprende, anzi era tutto previsto da noi in tempi non sospetti, l’accordo tra “Nemici” era inevitabile, Confindistria-Sindacati e Centrodestra-Centrosinistra compreso Grillo, infatti questo processo non è siglato dall’accordo che loro definiscono “Storico” in Positivo, come i Killer Dell’Informazione ci hanno abituati da Decenni, ma è una inevitabile UNIONE PER SALVARE LE POLTRONE VACILLANTI A DIFESA DELL’EURO e il tentativo di garantirsi un posto al sole per il DOPO-EURO ossequiando e osservando le linee guida del POTERE ESTERNO.

L’accordo non è altro che il sigillo di un’allenza sindacati maggiori-industriali che ha come obiettivo eliminare la possibilità che i lavoratori si organizzino autonomamente contro le misure per rendere “competitiva” l’impresa italiana attraverso la SVALUTAZIONE SALARIALI e LICENZIAMENTI FAVORENDO LA TRANSUMANZA VERSO L’ESTERO “I Bravi”, sia nel settore Privato che Pubblico, PRESTO. Non c’è dubbio che ciò è segno di un nuovo “autoritarismo sindacale” dei confederali contro chiunque esprima dissenso, inevitabile dopo che il Popolo si Sveglierà dal torpore e dalla confusione attuale.

La “Riforma” modificherà in modo sostanziale il diritto del lavoro, tanto sostanziale che BISOGNA RIFORMARE LA CARA COSTITUZIONE GIA’ FATTA A PEZZI, naturalmente per il “Bene del Popolo” e per la “Pace Epocale tra Destra e Sinistra”, purtroppo noi che siamo sostenitori della PACE e della DIGNITA’ tra i Popoli, riteniamo GRAVISSIMO CHE SI CONTINUI A MENTIRE AL POPOLO ITALIANO, vendendo “Pace” per “Guerra”

Questa “Pace” non è casuale, il clima quasi “Idilliaco” non è casuale, era tutto scritto, bastava solo capire chi avrebbe pagato IL PREZZO DEGLI SQUILIBRI CAUSATI DALL’EURO, cioè Dipendenti, Piccoli e Medi Imprenditori Manifatturieri Italiani, quello indicato come ceto Medio Basso, spostando la ricchezza verso i vertici Nazionali e Internazionali, accentrandola in poche mani.(non a caso hanno fatto l’euro)

Qualche Sprovveduto ancora oggi mi commenta i Post affermando: “cosa centra la Distruzione del Ceto Medio Basso con L’Euro” “Cosa Centra L’Ilva e le Acciaierie con L’Euro” rispondo semplicemente “Chiedere ai Greci, Spagnoli, Portoghesi, Irlandesi, Francesi, Ciprioti e MOLTI ITALIANI CHE HANNO CAPITO”

Essere Informati è un Diritto in Democrazia (dovrebbe) Informarsi è un Dovere, ripeto questo da anni e non smetterò mai di Ripetere ciò fino a quando non viene recepito da tutti al costo di risultare noioso e petulante, perchè la posta in gioco non è L’Euro una semplice Moneta, ma è la Vita e la Pace, chi ancora oggi non ha capito i danni che può fare UNA MENZOGNA ANTI-DEMOCRATICA COME L’EURO e il LIBERISMO, non è consapevole del disastro che hanno causato i SIGNORI DEL PARTITO UNICO DELL’EURO e che si materializzerà imperioso PRESTO, precisamente dopo la “Pace” FASULLA E PREVISTA, fino al mese di luglio se siamo fortunati, se invece siamo sfortunati DOPO LE ELEZIONI TEDESCHE, solo allora si capirà la Storicità della Menzogna, chi pagherà e quale prezzo, solo allora molti Italiani capiranno COSA CENTRA L’EURO E LE CONSEGUENZE DI UNA MENZOGNA EPOCALE.

Noi del B.I.R continueremo nella nostra Battaglia Anti-Euro con la speranza di limitare i danni e evitare l’irreparabile per interi Popoli Europei e Mondiali, siamo convinti da sempre che solo il sapere rende l’Uomo realmente libero e solo la consapevolezza PREVENTIVA può evitare ORRORI che l’Uomo da stupido tende a reiterare nonostante la STORIA, solo per SETE DI POTERE.