Salvini Gira La Clessidra E Renzi Aspetta La Fine

Matteo Salvini gira la clessidra dell’euro, il povero Renzi aspetta la fine.

 

salvini_renzi_euroexit_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

Finito l’effetto della morfina renziana, il popolo italiano si accorge (ancora non tutto) del pacco Renzi e dei suoi tanti primati, come il record della disoccupazione ben oltre il 13% complessiva, quella giovanile tra i 18-25 anni è degna di una terza guerra mondiale.

Si è chiuso il terzo trimestre con la parola RECESSIONE, nonostante le sirene indicavano il 2014, come l’anno della CRESCITA e la fine della crisi, evidentemente si sbagliavano e noi avevamo ragione.

L’Italia non cresce più da 16 anni, casualmente da quando siamo entrati nell’euro e non tornerà a crescere fino alla fine dell’euro, piaccia o meno ai piddini, ma questo è l’amaro calice da bere.

Da qualche tempo vedo con una certa insistenza (la cosa non ci dispiace), Matteo Salvini ospite, nella pattumiera più popolosa del pianeta, la TV.

Questo è il segno tangibile che il conto alla rovescia per Renzi e PD è iniziato, proprio Salvini ha girato la clessidra Anti-Euro che travolgerà i Pro-Euro e il loro capo, questo ci fa ben sperare per il prossimo futuro, per quel giorno del giudizio che aspettiamo da troppi anni, molti di voi ricorderanno, una frase che ho ripetuto spesso in passato, a chi mi richiamava alla “convenzionalità”, sussurrandomi all’orecchio Destro “non si può dire usciamo dall’euro come fai tu, la gente non capisce, non è conveniente” e la mia risposta era sempre la stessa, dopo l’ira accumulata in due secondi, “un giorno le minoranze anti-euro diventeranno governo”, direi che il 30% in Emilia Romagna, incassato dalla Lega di Salvini nella patria piddina, ha dato il via, al conto alla rovescia, il muro dell’euro crollerà presto e con esso crolleranno coloro che hanno mentito al popolo italiano.

Anche Berlusca ha iniziato a sussurrare ai cavalli qualche parolina magica…come previsto…

La dittatura €uroliberista si è retta in questi anni, perchè in tutti i paesi europei, maggioranze e opposizioni, avevano un solo pensiero e gli stessi interessi da difendere, oggi non è più così, grazie al lavoro sporco che abbiamo iniziato in pochi in ogni paese europeo, poco importa chi sarà, la cosa che ci preme e che finisca il martirio e la schiavitù dei popoli europei e che alle parole seguano i fatti, con la sessa tenacia e coerenza a prova di ogni tentazione “MONETARIA”, riteniamo quest’ultimo il vero pericolo, (vedi sventure M5S da quando Grillo si è deciso a dire le frasi magiche, prendendo posizione sull’euro), proveranno in tutti i modi, prima di buttare la maschera di traditori della Patria.

Noi andiamo avanti imperterriti, come abbiamo sempre fatto, senza mai abbassare la guardia, consci dell’impresa, tutt’altro che facile, allora come oggi.

Il Mago Letta

L’Ultimo Mago Dopo Houdini…Il Mago Letta fa Sparire 448 Mila Posti Di Lavoro in un Anno.

 

letta_identità nazionale 800x600

 

Vittorio Boschelli

Houdini veniva definito L’Ultimo Mago della Fuga, prima che Letta diventasse preside del consiglio, è cosa del tutto normale con il “progresso” le tecniche si affinano, far sparire 448 Mila posti di lavoro in un anno solo in Italia, senza contare quelle dei suoi colleghi stranieri facente parte della stessa scuola del Libero Mercato Invisibile, non è cosa facile, anzi, è cosa che riesce solo a pochi, neanche Houdini c’èra mai riuscito.

Notizie riservate, ci dicono che stanno preparando un numero sensazionale, Letta e Compagni del Libero Mercato, far sparire TUTTI i risparmi degli Italiani in una sola notte.

Certamente non facciamo fatica a crederci, visto il “Miracoloso” numero di Fan che hanno in Italia (nonostante tutto, e poi si lamentano nelle piazze e nei bar) Letta e compagni, artefici della più grossa Menzogna Mondiale Della Storia.

Infatti ci hanno già dato prova nel passato recente dell’enorme abilità “superiore” attraverso la magia dell’€uro, artefice del trasferimento di gran parte della ricchezza del 98% dei Popoli Europei e Mondiali, verso il restante 2% dell’èlite Mondiale Liberal-Capitalista, senza neanche un belato dei popoli rassegnati a seguire i MAGHI, attoniti dallo stupore di tale abilità e la “giustificata” ammirazione.

Parte di quel 98% oggi realizza che “forse” si era illusa di rimanere attaccata con le unghie  e con i denti all’èlite, (noi l’avevamo avvertiti a suo tempo) nella convinzione che si sarebbe salvata, e solo i più deboli “sfigati” sarebbero naufragati, essendo più deboli economicamente (mentalmente lo vedremo presto quando gli presenteremo il conto), ed oggi sussurrano AIUTO, noi siamo buoni e accoglieremo tutti, anche chi non lo merita.

Oggi insorgono tutti, dal disoccupato ai sindaci “Sulla mini Imu pronti
a rivolgerci a Napolitano”, dai dipendenti pubblici ai medi imprenditori, dagl’ingegneri dell’economia ai politicanti incantatori, ma continuano con lo stesso ritornello del “Debito Pubblico” (privato per noi) causato dalla spesa pubblica (secondo loro) quando secondo noi (e secondo chi ha capito) la musica è molto diversa ed è questa: Berlino, 8 gen.2014 – (Adnkronos/Dpa) – Botta e risposta sul surplus commerciale tedesco fra il segretario al Tesoro Usa Jack Lew e il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble in occasione dell’incontro avuto questa mattina a Berlino. Alla richiesta del primo alla Germania, affinche’ lanci una “politica attiva” per sostenere la domanda interna e gli investimenti, il ministro tedesco ha risposto seccamente che “non facciamo incontri per giudicarci a vicenda ma per comprenderci meglio reciprocamente”. Allo stesso tempo Schaeuble ha confermato l’attenzione del governo per una forte domanda interna che sostenga la crescita dell’economia tedesca.

Dove il succo, gli interessi, il METODO di un Meccanismo Dittatoriale Liberista è sempre uguale e vecchio come il cucco, ma sempre nuovo per i Popoli ignari e disinformati ad arte, altrimenti con il “piffero” potrebbero raggiungere L’ESPROPRIO TOTALE DELLA LIBERTA’ e della DIGNITA’ attraverso questo:

Kerry: “Datagate non inquini libero scambio Usa-Ue”. Berlino “invita” l’ambasciatore britannico…!

LIBERO SCAMBIO…LIBERO SCAMBIO…LIBERO SCAMBIO…LIBERO SCAMBIO…!

Aggiungiamo Noi: CAMBIO FLESSIBILE…CAMBIO FLESSIBILE…CAMBIO FLESSIBILE…!

Qualche anima per fortuna che ha voglia di redenzione c’è, il peso della menzogna e della meschinità avida di danaro, ha anche qualche limite per nostra fortuna, e qualche verità oggi si è costretti a dirla, se domani si vuole avere qualche speranza di salvarsi il culo, come in questo caso, Paul KrugmanLa disuguaglianza sociale è la sfida del futuro.

In attesa del Popolo…ci accontentiamo di fare informazione, mestiere che dovrebbero fare altri, ma oramai non è una novità in Italia, e siamo ancora costretti a vedere far Politica ai MAGHI come Letta, pur non avendo nessuna colpa NOI…Ma si sa…questo è il prezzo della “Democrazia” la privazione di ogni strumento capace di cacciare a calci nel sedere chi non rappresenta più la maggioranza del Popolo Italiano, costretto a passare per coglione anche chi coglione non è…!

Non ci siamo mai strappati i capelli per una condanna, nè abbiamo fatto file per primarie pagando i nostri aguzzini, nè ci balena per la mente la “democrazia” diretta magari di un GOVERNO MONDIALE, non vale il Voto Fisico, figuriamoci se vale un voto attraverso un soft programmato da loro, ad ogni buon intenditore bastano poche parole.

Il PUE (partito unico dell’€uro) ringrazia e fa le magie per i bambini buoni (2%), gli altri si attaccano al tram, non metaforicamente, ma fisicamente attraverso un forte e inaspettato impatto frontale senza frenata, che noi amiamo chiamare “shock del venerdì qualunque”, nonostante l’ottimismo straripante pre-elezioni europee.

Aspettiamo con ansia gli Amici Francesi…per fortuna dipenderà da loro e non dal popolo Italiano che ancora è sotto effetto dell’oppio e guarda incantato ai MAGHI..!