Alla Paura Del Sistema Schulz Si Risponde…

Alle Paura usata dal sistema dittatoriale eurista incarnato da Martin Schulz si risponde con la paura incarnata da Marine Le Pen e il Fronte Popolare.

 

schulz e le pen_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

Noi del Fronte Popolare fin dall’inizio abbiamo individuato il FN di Marine Le Pen come unica possibilità che noi avevamo per abbattere il muro dell’euro e la sua ideologia dittatoriale europea.

Siamo stati sempre convinti che il sistema si poteva abbattere solo usando le stesse armi loro, una su tutte la PAURA, molti in italia ancora non lo hanno capito e pensano di combattere con le pistole ad acqua della corruzione, che fa breccia tra il popolo ma il sistema eurista gode e ringrazia.

L’ideologia Liberista e Mondialista Eurodrogata si può abbattere solo fornendo benzina a partiti e movimenti che si battono realmente contro, non c’è altra soluzione, può piacere o meno, ma è così, il resto sono diversivi che non serviranno a nulla e sono tutti funzionali al sistema stesso.

Il superamento delle ideologie e il superamento delle differenze, che ci sono, tra il Fronte Popolare, la Lega di Salvini e il Front National di Marine Le Pen o altri movimenti nuovi sovranisti nati in italia, assieme a sindacati trasversali come la CONFAEL e Associazioni di Piccoli Imprenditori e di Disoccupati , sono necessari se si vuole vincere la Guerra contro il sistema.

La strategia è quella di fare PAURA attraverso un numero consistente di popolo che possa opporsi al sistema e sovrastarlo, la stessa PAURA che hanno usato loro per sovrastare il popoli europei in particolare, attraverso l’unione dell’obiettivo comune e non attraverso le differenze che dividono, a questo già ci pensa il sistema e noi non dobbiamo cascarci se abbiamo capito.

Il Sistema oggi ha PAURA del Fronte Anti Euro in continua crescita in tutta europa, dove Marine Le Pen è il faro indiscutibile, noi del Fronte in italia siamo piccoli, i media ci hanno censurati e ignorati, la Lega è diventata grande perchè è riuscita ad accedere all’informazione di massa, Fratelli D’Italia non ha saputo fare meglio e quindi non abbiamo scelta noi del Fronte fino a quando non saremo grandi, mettere da parte la primo genitura e dare forza a chi è stato più bravo di noi o più fortunato di noi economicamente, non importa adesso, quello che importa è raggiungere l’obiettivo che è comune, abbattere l’euro e la Dittatura Liberista Eurista, come ammettono loro stessi in questa lettera molto significativa inviata a Gofynomics, che trovate QUI a dimostrazione che anche a sinistra si inizia a capire il disastro che hanno creato con le ideologie.

 

 

Naturalmente l’elite ha guadagnato e anche molto, il popolo al contrario difende chi è contro se stesso perchè non ha capito (vista l’informazione di una dittatura) come sostiene la lettera e come dimostra questo video in modo disarmante.

 

 

La Paura di Schulz che oggi aziona la macchina del fango verso Marine Le Pen  è la dimostrazione che la nostra strategia FUNZIONA, (prima ti ignorano, poi ti infangano e se non ci riescono ti uccidono), e invitiamo tutti a guardare lontano come crediamo di aver abituato i nostri sostenitori, superando le divisioni ideologiche e le differenze, tra Piccola e Media Impresa e Lavoratori, tra Destra e Sinistra, tra Movimenti o Partiti, focalizzando l’obiettivo primario e i nemici dei popoli europei, solo dopo aver vinto la guerra penseremo alla ricostruzione e alle differenze.

Il Fronte del popolo deve essere uno e unito contro il sistema, se si vuole vincere la terza guerra mondiale in atto contro noi tutti da parte dall’elite europea attraverso l’EURO e la PAURA in funzione di una sua fine TERRORISTICA, dalla propaganda, dai sindacati della triplice e dai partiti politici italiani e europei di destra e di sinistra, senza nessuna differenza.

I Popolari Europei come i Socialisti di Bruxelles sono i principali colpevoli di questa Ideologia Liberista Eurista e quindi sono i nostri nemici da abbattere, chi è contro è amico del Fronte Popolare, chi non capisce questo oggi è complice di questo sistema per tanti motivi.

Difendere uno strozzino che ti induce ad indebitarti per poi chiederti oltre ai soldi con i congrui interessi impossibili anche i beni tuoi e della tua nazione e la tua sovranità che suona bene con libertà è una follia e chi difende l’euro difende gli strozzini dell’euro e i propri carnefici, questo deve essere chiaro a tutti gli sciocchi che si azzardano anche a contestare non si capisce bene cosa, non sanno neppure loro tanto sono rincoglioniti dalla bulimia della disinformazione e prigionieri dalle ideologie, se non vi soddisfa a pieno Salvini, sostenete il Fronte Popolare, altrimenti non vi resta che rassegnarvi, oltre c’è il deserto che induce a morte per sete…spero di essere stato chiaro.

El Pais: Jihadisti Tra I Migranti

El Pais riporta un rapporto della Polizia Spagnola secondo il quale i Jihadisti entrano in Europa come migranti in quantità allarmanti.

 

jihadisti in europa_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

Sulla pagina Facebook del Fronte Popolare alcuni giorni fa, riportavo le dichiarazioni del Ministro Alfano dove attraverso una conferenza stampa, dichiarava che in italia c’èrano a suo dire, circa un centinaio di jihadisti, dove erano pericolosi solo una ventina e nessuno di questi risultava essere arrivato tra i migranti.

In quell’articolo sostenevo che secondo nostre informazioni e calcoli empirici, due cose fondamentali che Alfano smentiva.

La prima, che secondo noi i jihadisti entravano tra i migranti, la seconda, che il loro numero era molto diverso da quello diramato dal Ministro Alfano, “circa 8000″ secondo noi, poi quelli pericolosi o meno, non siamo in grado di affermarlo, non abbiamo mica la sfera magica di Alfano.

Un rapporto della polizia Spagnola riportato da EL Pais, conferma la nostra tesi e i nostri numeri, ed è ben difforme da tesi e numeri del Ministro Italiano del Governo Renzi, infatti nel rapporto si legge:

“I combattenti jihadisti dell’Isis si nascondono tra i migranti per entrare in Spagna e in Europa usando le rotte del traffico di esseri umani”.

Il documento fotografa la minaccia con un dato: si stima che siano tra “i 30 e i 100mila i miliziani dall’Europa” che combattono con l’Isis.

Ricordo un commento sotto il nostro articolo da parte di un amico che metteva in evidenza con molto garbo, come il nostro dato fosse esagerato e anche il fatto che il canale dei migranti fosse uno dei canali preferiti dai jihadisti dell’ISIS, fatte le dovute proporzioni e considerando che l’italia è la meta prediletta dei migranti, posso dire all’amico che noi non esageravamo ma era Alfano a minimizzare e non poco, come afferma anche El Pais, sicuramente più libero di tanti giornali italiani e dello stesso Ministro.

I nostri “circa 8000″, possono essere anche 7mila, infatti noi abbiamo scritto “circa” ma non saranno mai una una “cinquantina” come sosteneva il Ministro e come noi lo sostiene anche la Polizia Spagnola.