Parigi Chiama Roma

Parigi vittima sacrificale come Roma del Mondialismo Criminale.

 

parigi vittima sacrificale come roma_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

Il Fronte Popolare ha già espresso tuttala la solidarietà al popolo Francese per l’infame e vigliacca carneficina ai loro danni.

Ieri ho già fatto un post sui social, dopo avere appreso della strage di Parigi per mano delle bestie dell’isis (solo quella materiale) dove ribadivo alcuni concetti espressi già in passato, senza purtroppo essere serviti, io come altri in italia e nel mondo.

Non è la giornata delle polemiche, ma quella della riflessione e della preghiera individuale e soggettiva, quindi riflettiamo ancora una volta cercando di unire i vari pezzi di un mosaico, poi lascio ad ognuno di voi le vostre riflessioni e la preghiera.

“Je Suis Popolo Francese” e “Je Suis Marine Le Pen” ha una spiegazione doverosa la prima, logica e doverosa la seconda, ma non ideologica o di parte, come hanno sempre pensato in molti.

Quello che è successo in Francia, come quello che succederà in Italia, mi dispiace ribadirlo ma era tutto previsto e prevedibile, come ha cercato di far capire Marine Le Pen in Francia e noi del Fronte in Italia.

E nel mondo si era scomodata anche la Madonna per bocca dei veggenti, che magari a molti farà sorridere, ma purtroppo i fatti non credo che fanno lo stesso effetto e siccome sono quelli che contano, vale la pena riflettere.

 

1-08-2015
Luz del Maria: “Veniamo allertati: la Madonna mi ha confidato che ad un certo punto la Francia sarà attaccata e questi stranieri giungeranno fino a Parigi, questo a causa della cattiva condotta dell’uomo.
La stessa cosa succederà all’Italia, a causa delle sue decisioni sbagliate ed anche per le offese a Cristo, Re dell’Universo. Gli accadimenti saranno continui, e ci sarà chi si chiederà con sorpresa: Chi sta attaccando Roma? E dovremo dire: quelli che si definivano loro amici, non quelli che si definivano loro nemici…”

 

Come abbiamo scritto più volte in questi anni, (non senza difficoltà) non c’era bisogno di scomodare la Vergine e non c’èra bisogno di essere veggenti per capire che eravamo nel pieno della TERZA GUERRA MONDIALE iniziata nel 2007 e che se non si lottava in prima persona ci avrebbe condotto alla QUARTA….ecco spiegato il nostro impegno.

Vorrei farvi riflettere sull’ultima frase chiave che ha riportato la veggente: E dovremo dire: quelli che si definivano loro amici, non quelli che si definivano loro nemici…”

Questa frase racchiude tutti i pezzi del mosaico che avete tutti sotto i vostri occhi, ma non vedete perchè la disinformazione tramite il potere (che non è l’isis), ha interesse a non farvi vedere.

E’ di dominio pubblico ormai chi gestisce e finanzia l’ISIS e per quali motivi e meno di dominio pubblico a cosa serve una strage come quella Francese, su chi ci rimette credo non ci siano dubbi, su chi ci guadagna, anche se orribile e ci fa vergognare di essere persone umane, ci sarebbe tanto da dire, cerchiamo di fare un minimo di ordine nel mosaico.

1) Il Tempo: Perchè proprio adesso si decide di fare una strage in Francia? Perchè la TV vi ha detto che L’ISIS si voleva vendicare sull’interventismo di Hollande in Siria?

La risposta è assolutamente NO è esattamente il contrario, proprio per ottenere più interventismo da parte Francese contro Assad.

 

2) La Paura: Perchè proprio adesso hanno bisogno della vostra paura e del mostro e nemico ISIS? Vi ricordate le scelte politiche europee dopo la prima strage al giornale Francese? E cosa invocavano?

Hanno bisogno della vostra paura perchè con la paura si accettano SCELTE POLITICHE INACCETTABILI in condizioni di normalità, come l’entrata in guerra, la limitazione della vostra libertà e la limitazione della vostra sovranità, a favore del vincolo esterno.

 

3) La Reazione: Provando paura per un nemico comune come l’ISIS cosa si ottiene? E qual’è la vostra reazione?

Provando paura e convergendo tutti verso il nemico comune come in questo caso l’ISIS, si accetta passivamente la superiorità del più violento, del più forte e vi fa sentire inermi e impotenti verso alcune decisioni più grandi di voi in apparenza, nello stesso tempo si permette di darvi un motivo in più per indignarvi con chi è prossimo al vostro livello, chi è facilmente raggiungibile e facilmente individuabile, come lo straniero della porta accanto.

La formula è sempre la solita, non vi fate ingannare dal sistema, non fanno nulla a caso e non commettete l’errore di pensare che sono incapaci, come sento ancora oggi da molti.

PRPBLEMA (o falso problema) – REAZIONE (o non reazione) – SOLUZIONE (o falsa soluzione).

Questa formuletta che sapete ormai tutti, viene alimentata dalla parola magica solita, la PAURA. La strage mi sembra un ottimo mezzo.

Il Mosaico è questo, hanno bisogno di una guerra ormai inevitabile e se è di religioni molto meglio, sarà l’unico modo per nascondere il fallimento dell’euro e della fantomatica UE, solo così possono salvarsi e uscire dal mirino dei popoli europei, come scrivevo nel lontano 2009.

Devono combattere l’ISIS ma in realtà vogliono annientare l’unico stato sovrano che c’è in quella area, che è la Siria di Assad, democraticamente eletto, vogliono creare paura e caos in Europa, dicono di volere Putin e l’Iran contro il mostro ISIS, ma gli rinnovano gli embarghi, vogliono la libera circolazione dei capitali, merci, persone e servizi, e poi chiudono le frontiere dopo che si sono fatti invadere, oggi vi dicono gli stessi Bocconiani di Monti oltre al Times Americano che l’euro è già nato morto e fallito e sarebbe meglio uscirne (noi eravamo ignoranti e terroristi), quando vi dicevano che era il vostro bene, panacea di tutti i mali e irreversibile.

Credo che c’è tanto materiale per riflettere, non voglio aggiungerne altro tranne una cosa, l’ISIS è un problema reale e non finto, ma non cadete nella trappola del sistema che lo guida e lo alimenta per scopi contrari a quelli che vi fanno credere….il crimine si combatte alla radice, cioè i mandanti e non a valle, gli esecutori.

Ci uniamo al cordoglio Francese e preghiamo per tutti i popoli Europei, ne abbiamo tutti bisogno….nessuno escluso.

 

 

 

Ucraina e ISIS, Facce Della Stessa Strategia

La Guerra in Ucraina e la lotta al Terrorismo dell’ISIS sono facce della stessa medaglia.

 

guerra e paura_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

Abbiamo espresso la nostra idea sia sulla Guerra in Ucraina che per quanto riguarda la fantomatica lotta al Terrorismo dell’ISIS, abbiamo deciso di non esasperare l’argomento, perchè se lo fa il regime significa che l’obiettivo è quello di incutere paura in voi, in modo da distogliere la vostra attenzione, mentre fanno le cose che contano in maniera indisturbata e con il vostro consenso indotto dalla paura, naturalmente a vostro sfavore.

Infatti abbiamo accolto con favore alcune decisioni giornalistiche, anche se pompano diversamente, di non mostrare i video delle esecuzioni islamiste, non perchè favorevoli alla censura, ma perchè noi combattiamo il sistema, e se loro vi bombardano noi non dobbiamo fare quello che loro vogliono, altrimenti siamo complici e non abbiamo capito il meccanismo della PAURA attraverso la propaganda del sistema mondialista.

Torniamo sull’argomento perchè l’uccisione del capo dell’opposizione Russo di questi giorni (che non conveniva di certo a Putin) e i risvolti in peggio, come avevamo previsto (nonostante il successo della mediazione decantata dai media), della Guerra in Ucraina, fanno parte della stessa strategia della tensione e con lo stesso obiettivo, indebolire Putin portando al collasso il Popolo Ucraino e destabilizzare L’Europa.

La Stessa cosa vale per i popoli in Medio Oriente, con la scusa dell’isis, generando paura in voi e in tutti i popoli europei, mentre i governi (Renzi) attuano le macellerie sociali e le svendite, proprio ai signori islamisti che vi dicono di combattere.

In Ucraina nessuno vi dice la posizione del governo Renzi e nessuno vi spiega, il perchè del conflitto, chi lo ha creato, chi ci guadagna e quali risultati si ottengono, ma vi dicono solo di avere paura e che il cattivo è Putin.

La stessa cosa vale per L’ISIS.

Entrambi sono problemi reali, al contrario di altre volte che sono falsi problemi, ma questo deve far riflettere su quanto siano criminali i mondialisti che si infischiano delle libertà dei popoli e le loro scelte democratiche, pur di raggiungere i propri obiettivi, attraverso la parolina magica che si chiama paura, attraverso la solita formuletta:

PROBLEMA O FALSO PROBLEMA=REAZIONE DEI POPOLI=SOLUZIONE O FALSA SOLUZIONE

La cosa che vi raccomando è sempre la solita, non divulgate quello che il sistema vi da in pasto con una certa insistenza, e non abbiate paura, parlarne certamente si, ma sotto un ottica contraria a quella che loro vi propinano, cercando le reali cause e i veri obiettivi loro, che non sono mai quelli che vi propinano, analizzando le scelte politiche e economiche che si apprestano a fare o che fanno nello stesso periodo.

Altrimenti vinceranno sempre e voi sarete complici inconsapevoli di chi credete di combattere.

In nome del terrore di solito si limitano le libertà individuali, chiaramente non le loro o quelle dei terroristi, ma le vostre e considerando le difficoltà del sistema eurista e mondialista, ho un brutto sentore.

Verità, Ideologie e Coraggio

La verità premia sempre, le ideologie dividono e il coraggio di andare oltre salva i popoli.

 

la verità_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

Dopo l’articolo precedente che ha avuto un certo successo, ho letto tanti commenti, mi ha colpito uno che merita una risposta non per l’osservazione in se, ma per altre persone che leggono, mentre in serata ho avuto uno scambio privato con l’Amico Giorgio…che sottolineava le ideologie difficili da superare.

All’interlocutore che mi scrive “ancora con destra e sinistra…tutte caz…vi hanno cotto il cervello…” la mia risposta “sfondi una porta aperta”.

Ribadisco ancora per l’amico che non ha letto in passato i nostri articoli e non dovrebbe neppure parlare prima di documentarsi sul nostro pensiero, almeno così dovrebbe essere, e così faccio io prima di sparare la prima cosa a caso.

Il mio “destra” e “sinistra” è solo una convenzione per far capire ai più, che credono che ci sia differenza, come l’amico presumo grillino che pansa erroneamente che siano diversi da “destra” e “sinistra”.

Io non ho votato mai nè per l’una, nè per l’altra e neppure per grillo, quindi sono il meno indicato a critiche e non ho neppure colpe, come l’amico in questione, giusto per mettere i puntini sulle “i”, la differenza reale di QUESTO PERIODO STORICO DI ECCEZIONE è questa che ho scritto QUI, che non ripeto, se interessa basta leggere e consiglio la lettura al mio Amico Giorgio…

A seguire posterò alcuni video che fanno capire l’operazione che abbiamo fatto noi del Fronte in questi anni, che poi è la stessa che sta regalando il successo a Salvini, da intelligente politico, verso il superamento delle IDEOLOGIE, che l’amico Giorgio…dice di difficile superamento, SBAGLIANDO, solo chi non ha capito si nasconde dietro l’ideologia, perchè non ha argomenti chiari in testa sui problemi reali del presente e il futuro scenario politico e economico, come L’EURO, che unisce tutti, come dimostra Borghi, Bagnai e Rinaldi.

La LIBERTA’ è di tutti, non ha colore politico, non c’è ideologia che tenga, in momenti di eccezione bisogna unire le forze e combattere per essa, poi torneremo a dividerci nelle differenze, sarà naturale, combattere l’euro equivale a combattere per la propria patria, nazione, stato, come preferite e per la propria libertà, chi non lo ha capito o fa finta e continua ancora a non prendere posizione è complice dell’ideologia luogocomunistaeurista questo non lo dico io ma i fatti logici in tutta europa oltre che in italia e lo dicono a sinistra gente come Bagnai, in questi anni la croce l’abbiamo portata noi e se permettete non è stato semplice come oggi.

L’Euro ha fatto questo,questo,questo,questo, notizia che avete sentito in questi giorni su tutti i TG e poi ci si lamenta dell’ISIS, queste sono le stranezze del popolo italiano, ma sono astuti perchè iniziano così, giusto per accattivarsi la simpatia.

Il nostro compito non è quello di convincervi oggi, chi non ha capito oggi non vuole capire, ci penseranno gli eventi (i mercati) e come già è successo in italia, si sveglieranno tutti Anti-Euro il giorno dopo, questo dice la storia e questo abbiamo sempre sostenuto.

La differenza è la verità, non le ideologie, (gabbia del cervello umano) e siamo certi che vincerà, chi ha preso posizione contro l’euro e il liberismo e da soluzioni per il DOPO serie e in una certa direzione, al contrario, chi lo ha difeso o fatto demagogia su esso verrà riconosciuto e spazzato via, qualcuno si salverà, da soli non possiamo farcela è dura da accettare per persone come me, ma è così, conoscendo il popolo italiano non avremmo mai la maggioranza, noi auspichiamo QUESTO, ma non sempre si può ottenere tutto.

Quello che sappiamo con certezza che oltre alla verità ci vuole coraggio nella SCELTA, noi abbiamo scelto con chi stare, da anni con le idee chiare in questa GUERRA, “chi non sceglie e sta nel centro, prende le pallottole da tutte e due le parti”, capito Giorgio…

Da questi video e da quello che abbiamo detto in questi anni, si capisce il successo di Salvini da noi previsto e si capiscono tante altre cosette, consiglio la visione al mio Amico Giorgio…e agli Amici…

L’Italia, Roma e La Fontana

L’italia si può Vendere alle Oligarchie Finanziarie, ma la Fontana del Bernini non si Tocca.

 

la fontana del bernini_fronte popolare

 

di Vittorio Boschelli

Roma ha vissuto attimi di paura per la devastazione in piazza di Spagna e Campo dei Fiori, ad opera di “tifosi” Olandesi ubriachi e drogati, usurpando la fontana del Bernini.

Episodio che ha suscitato l’indignazione del Romani e di tutta Italia, mettendo in risalto le negligenze, l’incapacità del sindaco Marino e del Ministro Alfano, e l’organizzazione delle forze dell’ordine insufficienti e male assistite, mandate allo sbaraglio, vi lascio immaginare cosa accadrebbe con L’ISIS, se quattro ubriachi hanno potuto fare tutto ciò indisturbati.

Al contrario organizzatissime, con chi protesta contro lo stato oppressore e affamatore, a colpi di manganello nei confronti di padri di famiglia lavoratori, malati o disoccupati che pretendono i loro diritti, dove viene ordinato alle forze dell’ordine di usare il pugno duro e l’esempio dissuasivo per altri, da Prefetti, Sindaci e Ministri.

Questi vandali non dovevano neppure fiatare in un paese sicuro, figuriamoci muoversi, infatti nel loro paese è così, in Italia tutto è permesso tranne che per gli italiani di una certa fascia.

Quello che mi stupisce di questa vicenda è la reazione dei Romani e dell’Italia tutta, condivisibile e legittima, avremmo preferito la stessa indignazione o addirittura maggiore, quando la Fontana del Bernini, il Colosseo, Roma e L’Italia è stata Svenduta de facto, alle oligarchie internazionali, da politicanti italiani che si è votato, ma così non è stato, peccato.

La Fontana del Bernini non si Tocca…Roma e L’Italia possono essere anche vendute, che c’è frega, i tifosi ubriachi e drogati sono uno spettacolo indecoroso, mentre l’alta finanza e i politicanti sono in doppio petto, non distruggono le fontane, sono amanti dell’arte…, forse non converrete con me, ma la situazione è paradossale per non dire anomala. 

Un punto di vista fuori gli schemi…come effettivamente è il Fronte…riflessione.